Secondi

Stufato di “pisci r’ovu”: un secondo piatto siciliano, sostanzioso, buono ed economico

La leggenda racconta che questo piatto venisse preparato dalle mogli dei pescatori quando i mariti tornavano a casa a mani vuote dalla pescata mattutina e dicevano loro, quasi a consolarli: “oggi pisci r’ovu”! (Pesce d’uovo) Si tratta di una frittata, cui viene fatta fare una bella crosticina nel fondo, la cui forma ricorda vagamente quella oblunga di un pesce.

Stufato di pesce d’uovo

Cucinare il pesce d'uovo è una scappatoia facile ma anche felice di creare un secondo sostanzioso, buono, economico, veloce e anche bello da portare a tavola. Una volta fatta "la frittata", lo si immerge nel sugo e lo si lascia stufare in esso. Si crea così un tutt'uno, si rende il sugo più saporito e con questo si può condire anche la pasta, oltre che assicurarsi una buona scarpetta con pane casereccio. Il pesce d'uovo, che nasce dalla leggenda dell'infruttuosa pesca da parte dei mariti, racconta la capacià delle nostre donne di sopperire ai bisogni con l'ingegno e far di necessità virtù.
Preparazione 20 min
Cottura 40 min
Tempo totale 1 h
Portata Secondi
Cucina Siciliana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • Uno spicchio d'aglio
  • Mezza cipolla
  • 150 g di mollica di pane
  • 100 ml di latte
  • Un l di passata di pomodoro
  • Q.b. di prezzemolo, sale, pepe e olio evo
  • 3 uova
  • Un cucchiaino di zucchero
  • 50 g di formaggio grattugiato

Istruzioni
 

  • In un tegame largo mettete quanto basta di olio evo e fate dorare l'aglio e la cipolla finemente tritata.
  • Nel frattempo ammollate la mollica nel latte. Intanto che il soffritto è pronto versate la passata di pomodoro nel tegame e aggiustate di sale e pepe e aggiungete (se vi piace) un cucchiaino di zucchero.
  • Aprite le uova in una ciotola, sbattetele, aggiungete sale, pepe e una manciatina di prezzemolo finemente tritato. Amalgamate bene e adesso versate la mollica ammollata, il formaggio e fate un composto omogeneo.
  • In una capiente padella mettete a scaldare una giusta quantità di olio evo e versate tutto il composto. Allargatelo con la forchetta e, man mano che si rapprende, giratelo e rigiratelo fino a creare un rotolo compatto e ben cotto.
  • Tagliatelo a tocchi e versate questi nel tegame col sugo. Fategli incorporare tutti i sapori e servitelo col sugo stesso.
  • Il risultato è così buono che può essere un ottimo secondo o addirittura un piatto completo se col sugo volete condire la pasta senza perdere di vista una ricca e salutare "scarpetta".

Note

Dove acquistare il nostro libro di ricette?

Trovate le ricette di tanti altri piatti della tradizione all’interno della collana di libri “Ricette Siciliane” edita da CustonaciWeb. Il primo volume dal titolo: “I sapori della tradizione” lo trovate sia in versione cartacea cliccando qui che in versione eBook cliccando qui . Anche il secondo volume, “Profumi e sapori che emozionano”, è possibile acquistarlo in entrambe le versioni, cliccando qui per la classica versione cartacea oppure cliccando qui nel comodo e moderno formato eBook.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: