Dolci

“Pupi cu l’ova”: i dolci della tradizione pasquale siciliana simbolo della rinascita

Pupa cu l’ova – Foto di CustonaciWeb

I “Pupi cu l’ova” siciliani sono dei dolci pasquali, considerati oggi delle vere e proprie opere d’arte della pasticceria tradizionale. Sono strettamente legati al simbolismo pasquale per via dell’uso delle uova, elemento simbolo di rinascita della natura che, con l’avvento del cristianesimo, assume anche il significato di resurrezione e di speranza, motivo per cui le uova si trovano in molte preparazioni pasquali e non solo siciliane. Questo dolce assume nomi diversi a seconda della località in cui viene preparato. Per esempio a Trapani è conosciuto come“campanaru” o “cannatuni”, a Palermo è chiamato “pupu ccù l’ovu”, nel nisseno “cannileri”, ad Agrigento lo si conosce come “panaredda”, “cuddura cull’ovu” a Siracusa, e “palummedda” a Catania.

Pupa cu l’ova

Si tratta di pani o paste dolci di diversa grandezza e dalle forme svariate, sopra ed entro le quali vengono racchiuse delle uova sode. In passato questo dolce veniva regalato ai più piccoli e ad ognuno di loro veniva associata una forma diversa: la “Pupa”, ovvero la bambola, era destinata alle femminucce, “U Jadduzzu”, il gallo, era offerto ai maschietti, mentre quello a forma di cuore, era destinato ai più grandi, ed era il regalo pasquale preferito dagli innamorati. Nel tempo, rispetto alla classica decorazione tradizionale con semi di sesamo e papavero, al dolce si sono aggiunti nuovi elementi decorativi, come la glassa di zucchero, albume e limone che una volta veniva stesa con una penna di gallina.
Preparazione 50 min
Cottura 20 min
Tempo totale 1 h 10 min
Portata Dolci
Cucina Siciliana

Ingredienti
  

Per l'impasto

  • 500 g di farina 00
  • 150 g di zucchero
  • 120 g di strutto
  • 2 uova
  • 50 ml di latte
  • Una bustina di vanillina
  • Mezza bustina di lievito per dolci

Per decorare

  • 6 uova sode
  • 180 g di zucchero a velo
  • Il succo di mezzo limone
  • 2 cucchiai di acqua
  • Q.b. zuccherini colorati
  • Q.b. chiodi di garofano

Istruzioni
 

  • Impastate la farina insieme allo zucchero, lo strutto, le uova, la vanillina, il latte e il lievito per dolci.
  • Formate la figura che volete e nel centro inserite l’uovo sodo.
  • Infornate in forno statico a 180° per 15/20 minuti
  • Sciogliete lo zucchero a velo in qualche cucchiaio d'acqua e aggiungete il succo di limone, in modo da ottenere una glassa bianca.
  • Cospargete le figure con la glassa e decorate con gli zuccherini colorati e i chiodi di garofano.

Note

Dove acquistare il nostro libro di ricette?

Trovate le ricette di tanti altri piatti della tradizione all’interno della collana di libri “Ricette Siciliane” edita da CustonaciWeb. Il primo volume dal titolo: “I sapori della tradizione” lo trovate sia in versione cartacea cliccando qui che in versione eBook cliccando qui . Anche il secondo volume, “Profumi e sapori che emozionano”, è possibile acquistarlo in entrambe le versioni, cliccando qui per la classica versione cartacea oppure cliccando qui nel comodo e moderno formato eBook.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: