Pane e pizze

Il “cabbucio”: il tradizionale panino trapanese da gustare semplice o farcito

Cabbucio condito – Foto di CustonaciWeb

Il cabbucio trapanese è un panino, realizzato con lo stesso impasto della pizza. Soffice e leggero, si gonfia in cottura e rimane vuoto all’interno. Facile da trovare in qualsiasi pizzeria trapanese, oggi anche dai fornai. Si farcisce a piacere e si presenta con quella bruciacchiatura in superficie che gli conferisce un’autentica rusticità.

Cabbucio

Questa tipica pagnotta morbida, nata a Trapani, si è ben presto diffusa in tutta la provincia. Ha un impasto simile a quello della pizza, con l'aggiunta di olio alla fine, ed è la base ottimale per fare il pane “cunzato”. Si può farcire a piacere anche se la versione più tradizionale vuole tuma o primo sale, acciughe, pomodoro, olio, sale e origano. Ma si è affermato ultimamamente il condimento con prosciutto e mozzarella. Dopo la farcitura si è soliti ripassare il cabbucio in forno per far sì che il formaggio si fonda e si amalgami agli altri ingredienti.
Preparazione 1 h 15 min
Cottura 25 min
Lievitazione 8 h
Tempo totale 9 h 40 min
Portata Pane e Pizze
Cucina Siciliana
Porzioni 2

Ingredienti
  

  • 350 g di semola di grano duro
  • 150 g farina 0
  • 280 ml di acqua
  • 5 g di lievito di birra
  • 4 g di sale
  • Un cucchiaio di olio evo
  • Un cucchiaino di zucchero

Istruzioni
 

  • Mettete in una ciotola il lievito e lo zucchero, metà dell'acqua e mescolate, aggiungendo poco alla volta le due farine, ancora l'acqua e infine l'olio.
  • Adesso aggiungete il sale, trasferite sulla spianatoia e impastate fino ad ottenere un bel panetto liscio e morbido.
  • Create la pallina e riponetela nella ciotola con, nel fondo, un po' di farina; coprite con uno strofinaccio umido e lasciate lievitare per almeno 8 ore finchè raddoppi.
  • Trascorse le 8 ore, riportate l'impasto sulla spianatoia e create tanti panetti di circa 200g ciascuno. Date a ciascuno una forma simile a un disco schiacciato, di circa un centimetro di spessore.
  • Adesso rivestite una teglia con carta forno e poneteli a lievitare ancora un'oretta. Dopo di che spennellateli con acqua e olio e sono pronti per essere infornati a 220°. Lasciateli in forno per circa 25 minuti, finché non saranno dorati in superficie.
  • Sfornateli e ancora caldi farciteli a vostro piacere, dopo di che ripassateli ancora una volta, per 5 minuti, in forno, per renderli davvero irresistibili!

Note

Dove acquistare il nostro libro di ricette?

Trovate le ricette di tanti altri piatti della tradizione all’interno della collana di libri “Ricette Siciliane” edita da CustonaciWeb. Il primo volume dal titolo: “I sapori della tradizione” lo trovate sia in versione cartacea cliccando qui che in versione eBook cliccando qui . Anche il secondo volume, “Profumi e sapori che emozionano”, è possibile acquistarlo in entrambe le versioni, cliccando qui per la classica versione cartacea oppure cliccando qui nel comodo e moderno formato eBook.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating




Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: