Territorio

Un tesoro sotterraneo a pochi passi dalla Scala dei Turchi: la suggestiva Cattedrale di Sale di Realmonte

Agrigento, la vecchia e bella Girgenti, patria di Pirandello, non ha bisogno di presentazioni, è sicuramente una città che ogni anno ospita milioni di turisti che arrivano da tutto il mondo, attratti sia dalla bellezza della città in sè ma anche da tutto ciò che si trova nelle sue vicinaze. La Valle dei Templi e la Scala dei Turchi sono senza dubbio i siti di una bellezza senza paragoni, in assoluto i più celebri e visitati. Ma, nella piccola cittadina di Realmonte a pochi passi dalla Scala dei Turchi, non tutti sanno che esiste un luogo davvero incredibile, poco conosciuto, di una bellezza che lascia sbigottiti. All’interno di una miniera di salgemma si trova una vera e propria cattedrale fatta di sale, a 100 metri di profondità, al di sotto della superficie e a 30 metri sotto il livello del mare.

Altare della Cattedrale di Sale di Realmonte – Foto di Giovanni Caruso

Questa miniera, formatasi circa 6 milioni di anni fa, insieme a quelle di Racalmuto e Pasquasìa è una delle più importanti fonti d’estrazione di sale della Sicilia. E’ attraversata da più gallerie che si sviluppano su più piani per una lunghezza totale di circa 25 km. Gestita dall’azienda Italkali, la miniera è rinomata per la qualità del sale estratto.

Crocifisso della Cattedrale di Sale di Realmonte – Foto di Giovanni Caruso

La straordinaria Cattedrale è stata costruita dai minatori, che hanno saputo regalarci, all’interno del giacimento di salgemma una chiesa sicuramente unica al mondo.

Larga 20 metri, alta 8 e lunga circa 100 metri, la chiesa potrebbe contenere ben 800 posti a sedere. Al suo interno, si trovano statue e arredi sacri scolpiti nelle bianche pareti di sale e roccia, vere e proprie opere d’arte sacra. Alle spalle dell’altare, un piccolo abside, ospita al centro un bassorilievo raffigurante Santa Barbara, protettrice dei minatori, la cui festa ogni anno si celebra il 4 di dicembre. Sulla grande parete a sinistra del presbiterio un altro bassorilievo raffigurante la Sacra Famiglia, mentre, quella a destra cattura lo sguardo il bassorilievo di un grande crocifisso.

Bassorilievo della Sacra famiglia, Cattedrale di Sale di Realmonte – Foto di Giovanni Caruso

Posto sul presbiterio sopraelevato di quattro gradini, l’altare: un grosso blocco di sale sul quale è raffigurato, in bassorilievo, l’agnello seduto sul libro dai sette sigilli. Accanto ad esso l’ambone, anch’esso, come tutto del resto in questa particolare cattedrale, ricavato da un blocco di sale, sul quale sono incisi in bassorilievo una croce e un cero pasquale. Più indietro, scavata nella parete del presbiterio, la cattedra vescovile.

Cattedrale di Sale di Realmonte – Foto di Giovanni Caruso

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: