Primi

La ricetta originale della “zuppa trapanese all’aragosta” con gli spaghetti spezzati

L’aragosta è un crostaceo marino, privo di chele proprie del cugino astice. Quella che vive nel Mediterraneo può raggiungere fino a 50cm di lunghezza ed un peso di circa 8kg perché ha la caratteristica di crescere continuamente e vivere a lungo. Presenta un corpo affusolato protetto da un carapace robusto e spinoso, di colore rossastro. Vive sui fondali rocciosi o dove le alghe creano tane e gallerie per nascondersi. E’ abbastanza stanziale e vive in gruppi numerosi, pertanto individuata una è facile trovarne altre. Si ciba di plancton, alghe e piccoli pesci e altri crostacei. L’aragosta dei mari nostrani è protetta già dal tipo di pesca, col metodo del tramaglio o della nassa che hanno scarso impatto ambientale, e poi gode dei benefici del fermo biologico nel periodo della sua riproduzione.

Zuppa di aragosta – Foto di ANADEL – Stock.adobe.com

Spaghetti spezzati con zuppa di aragosta

L'aragosta è un crostaceo molto pregiato e anche costoso e assieme ai ricci di mare, al polpo, alle seppie e ai gamberi rappresenta uno dei piatti più gustosi e ricercati della cucina siciliana. La si può trovare nei banchi del pesce pressocché tutto l'anno grazie al fatto che viene allevata. E' ricca di proteine e povera di grassi. L'aragosta si presta a tutte le preparazioni, ottima se gustata al naturale, bollita o al vapore. Unico neo la grande quantità di corazza per cui la parte da mangiare si riduce a meno di 1/3 del suo peso totale. Nel trapanese viene usata per preparare una zuppa molto gustosa, Ecco come prepararla secondo tradizione.
Foto di ANADEL – Stock.adobe.com
Preparazione 25 min
Cottura 45 min
Tempo totale 1 h 10 min
Portata Primi
Cucina Siciliana
Porzioni 5

Ingredienti
  

  • 2 aragoste
  • 300 ml di acqua
  • Una cipolla
  • 200 g di pomodorini
  • 3 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 70 g di mandorle
  • 4 spicchi d'aglio
  • Un ciuffetto di prezzemolo
  • Q.b. olio evo
  • 400 g di spaghetti spezzati
  • Peperoncino a piacere

Istruzioni
 

  • Fate soffriggere la cipolla e aggiungete i pomodorini e il concentrato di pomodoro diluito con l'acqua.
  • Pestate al mortaio l'aglio insieme alle mandorle e a un pizzico di sale e unite al soffritto.
  • Aggiungete il prezzemolo tagliato finemente, salate, pepate e a piacere unite una punta di peperoncino.
  • Unite le aragoste tagliate a pezzi e lasciate cuocere a fiamma bassa.
  • Versate nel sugo gli spaghetti spezzati e se occorre aggiungete ancora dell'acqua sufficiente per la cottura della pasta.
  • A cottura ultimata servite a tavola. Buon appetito!

Note

Dove acquistare il nostro libro di ricette?

Trovate le ricette di tanti altri piatti della tradizione all’interno della collana di libri “Ricette Siciliane” edita da CustonaciWeb. Il primo volume dal titolo: “I sapori della tradizione” lo trovate sia in versione cartacea cliccando qui che in versione eBook cliccando qui . Anche il secondo volume, “Profumi e sapori che emozionano”, è possibile acquistarlo in entrambe le versioni, cliccando qui per la classica versione cartacea oppure cliccando qui nel comodo e moderno formato eBook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating




Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: