Antipasti

Pomodori secchi siciliani: una ricchezza che vi accompagnerà per un anno intero

Pomodori secchi – Foto di Isak55 – Shutterstock

Sole e sale: due elementi che non mancano in Sicilia. Perché i pomodori del territorio abbiano lunga vita e siano a portata di mano per semplici e più articolate ricette della tradizione siciliana, raccogliamoli o compriamoli nel pieno della loro maturazione e facciamone un’ottima conserva/riserva per il periodo invernale.

Pomodori secchi

Luglio è il mese giusto per la loro preparazione. I pomodori hanno raggiunto la piena maturazione, il sole alto nel cielo riscalda le nostre giornate, tempo perfetto per preparare una grande tavolata, possibilmente con un graticcio, per procedere all’esposizione dei pomodori al sole. L’essiccazione lenta, al sole, è una tecnica antica. Consiste nel far asciugare, al calore dei raggi del sole, l’acqua di vegetazione dei pomodori, fino a renderli asciutti e dal sapore deciso. I pomodori secchi sono perfetti per condire delle bruschette, ma anche per arricchire un pesto. Ottimi anche nelle insalate o nei primi piatti.
Pomodori secchi – Foto di Isak55 – Shutterstock
Preparazione 10 d
Portata Antipasti
Cucina Italiana, Siciliana

Ingredienti
  

  • 10 kg di pomodori sammarzano
  • 3 kg di sale

Istruzioni
 

  • I pomodori vanno raccolti quando sono maturi, accuratamente puliti e tagliati a metà nel senso della lunghezza. Nella preparazione originale, i pomodori venivano fatti essiccare su delle tavole fatte con intrecci di canne che permettevano la perfetta areazione. Si possono utilizzare retine tipo zanzariere. Comunque tavole di legno per evitare il ristagno dell’acqua di vegetazione.
  • Scegliete pomodori ben maturi. Tagliateli nel senso della lunghezza. Disponeteli uno accanto all’altro con la parte tagliata verso l’alto cospargendoli di abbondante sale grosso e lasciateli esposti al sole fino a quando non saranno secchi. Ci vorranno circa 10 giorni. Copriteli con una retina per non farli impolverare o farli toccare dagli insetti. Al tramonto ritirateli al coperto perché non prendano umidità nella notte. Controllate e dopo una decina di giorni si possono ritirare.
  • Se volete essere più sicuri per la conservazione, dopo l’essiccazione, lavateli con acqua e aceto e rimetteteli al sole per mezza giornata. Devono asciugarsi completamente. Dopo di che conservateli chiusi in sacchetti per alimenti sotto vuoto o congelati. Oppure trasferiteli dentro dei barattoli ermetici. Inoltre, si possono conservare sott’olio con aglio e origano. Ma va bene anche la menta o del basilico fresco o ancora del peperoncino.

Note

Dove acquistare i nostri libri di ricette?

Trovate le ricette di tanti altri piatti della tradizione all’interno della collana di libri “Ricette Siciliane” edita da CustonaciWeb. Il primo volume dal titolo: “I sapori della tradizione” lo trovate sia in versione cartacea cliccando qui che in versione eBook cliccando qui. Anche il secondo volume, “Profumi e sapori che emozionano”, è possibile acquistarlo in entrambe le versioni, cliccando qui per la classica versione cartacea oppure cliccando qui nel comodo e moderno formato eBook. E’ disponibile su amazon anche “Ricette Siciliane –Storia, miti e territorio a tavola” sia in versione cartacea cliccando qui che in versione eBook cliccando qui.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: