Natura

In Sicilia esiste una sorgente di olio minerale che cura le patologie della pelle

Sorge in mezzo alle campagne di Blufi, piccolo borgo delle Madonie, un grazioso santuario di origine medievale, dedicato alla Madonna dell’Olio. Il nome del santuario deriva da una vicina sorgente, meta ogni anno di numerosi pellegrinaggi, da cui sembrerebbe sgorgare un olio miracoloso utilizzato per curare alcune malattie cutanee.

Fonte Madonna dell’olio, Blufi – Foto di Giovanna Geraci

Secondo un’antica leggenda, in origine l’olio era addirittura commestibile, con il tempo poi, a causa dell’eccessivo uso dello stesso da parte dei fedeli l’olio si sarebbe esaurito. La leggenda racconta che per intercessione della Madonna, a pochi metri di distanza dalla vecchia sorgente, iniziò a sgorgare dalla roccia un olio minerale capace di curare le patologie cutanee, adoperato ancora oggi come farmaco lenitivo e come vermifugo.

Poche le certezze in merito, ma i fedeli che accorrono in questo luogo non hanno dubbi: quell’olio è miracoloso, è un dono della Madonna per curare i mali, soprattutto le patologie della pelle. Ancora oggi gli abitanti del posto, usano spargere qualche goccia di questo olio benefico sul petto dei più piccoli.

Blufi, campagna intorno alla fonte della Madonna dell’olio – Foto di Federica Cipri

Oltre alla sorgente questo luogo gode di una particolarità. E’ ricco di campi dove crescono migliaia di bellissimi tulipani rossi, quelli che fioriscono per primi. Si tratta del Tulipano precoce o Tulipano di Raddi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: