Cucina Sicula

Cucina Sicula con Luisa Marabita e Andrea Granvillano: i CACCORCIULI ARRUSTUTI

Nutriente, digestivo, ricco di calcio, sodio, potassio, fosforo e moltissimo ferro, il carciofo è un vero è proprio frutto della salute. A dire il vero, più che frutto, è un vero e proprio fiore. Contrariamente infatti a tante varietà di verdure commestibili, il carciofo non è né un tubero né un frutto ma un fiore ancora in bocciolo.

Grazie alla presenza della cinarina, un polifenolo presente nelle foglie della pianta, derivato dell’acido caffeico, ha proprietà antiossidanti, è depurativo, diuretico e detossinante. E’ considerato un ottimo alimento che favorisce la digestione, riduce il colesterolo cattivo e abbassa la glicemia. Inoltre, l’alto contenuto di potassio contribuisce a regolarizzare la pressione sanguigna.

Caccorciuli Arrustuti

Dopo averli ben lavati, e aver tolto le foglie esterne, le più dure e le più sciupate, i carciofi “Arrustuti”, prima di essere sistemati a cuocere sulla brace, vanno conditi con ingredienti tipici della nostra cucina: aglio, prezzemolo sale e olio evo. Ogni ingrediente può essere sostituito o adattato ai gusti personali e alle esigenze dietetico/nutrizionali. Sono spesso i protagonisti delle scampagnate al mare o in montagna. Dopo un'ottima grigliata di carne, insieme ad amici e parenti, non possono mancare i carciofi. Potete servirli come antipasto, come contorno di una portata di carne, come salva cena, accompagnati da una fetta di buon formaggio pecorino e del pane casereccio.
Preparazione 30 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 1 ora
Portata Contorni
Cucina Siciliana
Porzioni 4

Ingredienti
  

  • 8 carciofi
  • Q.b. di prezzemolo
  • Q.b. di aglio
  • Q.b. di olio evo
  • Q.b. di sale
  • Q.b. di peperoncino in polvere

Istruzioni
 

  • Preparate il "ripieno" tritando col coltello il prezzemolo e l'aglio; aggiungete peperoncino in polvere, sale e olio. Amalgamate il tutto.
  • Lavate, sotto l'acqua corrente, i carciofi dopo averli puliti dalle foglie esterne e aver accorciato il gambo. Mentre li lavate, allargate le foglie perchè possano accogliere il ripieno e poneteli su un piano a sgocciolare a "testa in giù".
  • Nel frattempo avrete preparato il fuoco creando della buona brace su cui andranno messi ad arrostire i carciofi.
  • Adesso riprendete i carciofi e, allargando ancora bene "il fiore", versate una manciatina del ripieno già pronto. Appena sono tutti pronti poneteli direttamente sulla brace premendo bene perchè stiano "seduti".
  • Aggiungete poco alla volta olio. Le foglie esterne cominciano ad arrostirsi, accartonciandosi e, quando si riescono a staccare facilmente, i carciofi sono pronti. Puliteli della cenere eliminando qualche foglia esterna.
  • Sono pronti da servire.

Video

Note

La rubrica “Cucina Sicula” è un progetto di cucina tutto in siciliano nato dalla collaborazione con Le ricette di Luisa e Ricette Flash.
 
 
👉🏽Seguici anche su:
 
 
FACEBOOK CustonaciWeb  – Le ricette di Luisa – Ricette Flash – Cucina Sicula
 
 
INSTAGRAM @custonaciweb.it – @lericettediluisa7 – @ricetteflash.it – @cucina.sicula
 
 
YOUTUBE @CustonaciWeb – @Le Ricette di Luisa – @Ricette Flash – @Cucina Sicula
 
 
📖 I LIBRI DI CUSTONACIWEB
 
 
Trovate le ricette di tanti altri piatti della tradizione all’interno della collana di libri “Ricette Siciliane” edita da CustonaciWeb. Il primo volume dal titolo: “I sapori della tradizione” lo trovate sia in versione cartacea cliccando qui che in versione eBook cliccando qui. Anche il secondo volume, “Profumi e sapori che emozionano”, è possibile acquistarlo in entrambe le versioni, cliccando qui per la classica versione cartacea oppure cliccando qui nel comodo e moderno formato eBook. E’ disponibile su amazon anche “Ricette Siciliane –Storia, miti e territorio a tavola” sia in versione cartacea cliccando qui che in versione eBook cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: