Dolci

Il “caldo freddo”, un classico della gelateria artigianale trapanese

Il caldo freddo veniva già preparato ai primi del 1900 a Trapani in una pasticceria accanto al teatro Garibaldi, distrutto durante la seconda guerra mondiale. 

Caldo freddo

Il caldo freddo, intorno al 1950, si diffuse a San Vito Lo Capo e in altri comuni del circondario. A dargli il nome è l’unione di ingredienti caldi e freddi: un morbido strato di pan di spagna, dell’ottimo gelato, dell’abbondante panna e della cioccolata calda. Un dessert particolare, buonissimo, goloso e dal “sapore” estivo che nei bar e nei lidi della zona viene servito in piccole e coloratissime ciotole in ceramica, frutto delle sapienti e valenti mani degli artigiani ericini.
Preparazione 10 min
Cottura 0 min
Tempo totale 10 min
Portata Dolci
Cucina Italiana
Porzioni 6

Ingredienti
  

  • 800 g di gelato
  • 250 g di panna da montare
  • 130 g di cioccolato
  • Q.b. liquore (marsala o rum)
  • Q.b. latte
  • 3 brioche
  • Q.b. granella di nocciole o di pistacchi

Istruzioni
 

  • Montate la panna. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e diluitelo con qualche cucchiaio di latte in modo da renderlo più fluido.
  • Aprite in due la brioche, (in alternativa potete usare anche il pan di spagna) e inseritene metà sul fondo di una piccola coppetta. Inzuppate la base con del liquore, del marsala, del rum, va bene qualsiasi liquore dolce.
  • Aggiungete uno strato di panna mettete sopra il gelato e coprite con l’altra metà di brioche. Inzuppate il secondo strato di brioche con il liquore e ponete sopra di nuovo del gelato e un abbondante strato di panna. Completate il caldo freddo con una cascata di cioccolato fuso. A piacere guarnite con scaglie di nocciole o pistacchi.

Note

Dove acquistare il nostro libro di ricette?

Trovate le ricette di tanti altri piatti della tradizione all’interno della collana di libri “Ricette Siciliane” edita da CustonaciWeb. Il primo volume dal titolo: “I sapori della tradizione” lo trovate sia in versione cartacea cliccando qui che in versione eBook cliccando qui . Anche il secondo volume, “Profumi e sapori che emozionano”, è possibile acquistarlo in entrambe le versioni, cliccando qui per la classica versione cartacea oppure cliccando qui nel comodo e moderno formato eBook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating




Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: