Territorio

La spiaggia di San Vito Lo Capo completamente ricoperta dalla neve

Sono trascorsi 21 anni da quel lontano 30 gennaio del 1999. Faceva molto freddo e in Sicilia è abbastanza insolito un freddo così pungente e secco. Spesso ci sono quelle giornate di tramontana, in cui il vento sembra pungerti il viso come se ti arrivassero addosso aghi di pino. Ma quel giorno era diverso, era un freddo secco, si potrebbe dire asciutto .

Ed ecco la magia; d’improvviso cominciò a fioccare e, per chi non è abituato a vedere la neve, è uno spettacolo: lo stupore pervade l’animo ed eccita i cuori. Quella notte fioccò lieve ma costante e con quella temperatura rigida la neve si poggiò e rimase quasi ad accarezzare, proteggere, nascondere, ovunque, anche dove meno te l’aspetti, dove il contrasto col paesaggio ne esalta il fenomeno.

La spiaggia di San Vito Lo Capo ricoperta dalla neve – Foto di Marisa La Placa

Quella notte nevicò a San Vito lo Capo, in quello che è il paradiso dell’estate, dove sole, mare caldo, trasparente e sabbia cocente fanno di quella spiaggia, nel lembo più occidentale della costa trapanese, il sogno di tanti vacanzieri. San Vito lo Capo si svegliò sotto un manto nevoso. La sabbia dorata diventò bianca, le barchette, in riva al mare, dolci coperti di zucchero a velo, i monti innevati, pan di spagna coperto di glassa. Il paesaggio intorno ovattato, la Cappella di Santa Crescenzia sospesa, tra agave e panna montata.

Cappella di Santa Crescenzia innevata – Foto di Marisa La Placa

Queste le foto di quella storica giornata dalla pagina Facebook di Marisa La Placa che lasciano a bocca aperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: