Territorio

La Lucarelli innamorata della Grotta Mangiapane. “Uno dei presepi viventi più belli del mondo”

Prosegue la vacanza siciliana di Selvaggia Lucarelli, influencer e giornalista di TPI e del Fatto Quotidiano, che tanto in questi giorni ha fatto parlare sui social, per via di alcuni post denuncia riguardanti le sue vacanze a Noto.

La Lucarelli e il fidanzato Lorenzo Biagiarelli hanno fatto tappa a Custonaci per visitare la Grotta Mangiapane, una caverna facente parte delle Grotte di Scurati, in provincia di Trapani, abitata fin dalla notte dei tempi. Questo sito preistorico è stato trasformato in borgo nell’Ottocento e abitato fino agli anni cinquanta dalla famiglia Mangiapane che, all’interno della grotta, ha costruito delle case, un forno, un mulino, una stalla per gli animali e una cappella.

“Abitata fin dalla preistoria e poi da quattro fratelli Mangiapane dagli inizi dell’Ottocento fino a metà ‘900, la grotta di Scurati è un posto, direbbe qualcuno, “fermo nel tempo”. E invece nel tempo si muove benissimo: è il set di numerosi film e fiction e, soprattutto, sede di uno dei presepi viventi più belli del mondo”. Questo il post apparso sul suo profilo Instagram da oltre un milione di followers.

Nella grotta tutto è rimasto come era un secolo fa, è come se i suoi abitanti siano scomparsi all’improvviso abbandonando i loro effetti personali e gli attrezzi del lavoro quotidiano. Un museo antropologico a cielo aperto visitabile per tutto l’arco dell’anno. Qui sono state girate le scene di diversi film, alcuni famosi come la serie televisiva «Il Commissario Montalbano», a Natale poi diventa il set di un particolarissimo presepe vivente messo in scena da oltre 160 figuranti, tra artigiani, contadini e artisti provenienti da tutta la Sicilia. Un evento realizzato da oltre 35 anni, così prestigioso da essere inserito tra i cento beni immateriali della Regione Siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: