Food

Il maestro Fiasconaro dice no alla guerra in Ucraina con una Colomba da record

Profumi e sapori di Sicilia nella Colomba da record che il Maestro pasticciere, Nicola Fiasconaro, con 50 chili di prelibatezza, profumi e sapori di Sicilia, ha preparato per accogliere i delegati degli aeroporti europei.

Il benvenuto si è svolto al Palazzo Sant’Elia di Palermo dove, a dire no alla guerra in Ucraina, con il taglio della Colomba da Guinness, erano presenti il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, il direttore generale di Gesap, Natale Chieppa e il presidente dell’Aeroporto di Cracovia, Radoslaw Wloszek.

“In questo particolare momento storico abbiamo voluto lanciare un segnale di pace e un messaggio di positività al mondo intero, con una Colomba dalla forte valenza simbolica che vuole essere un augurio per tutti” – così presenta la sua creazione il Maestro Nicola Fiasconaro.

La Colomba Fiasconaro per dire no alla guerra

Nel profumatissimo dolce simbolico sono presenti i canditi di arancia di Sicilia e lo zafferano di Castelbuono. E’ una scultura, una base sormontata da due colombe, simbolo della pace, decorate a mano in cioccolato. Un benvenuto davvero speciale che il Maestro Nicola Fiasconaro ha voluto riservare agli oltre 200 delegati di 70 Aeroporti Europei, compreso il direttore generale dello scalo ucraino di Odessa, riuniti per la 13^ edizione di Aci Race, organizzata da Aci Europe e Gesap, la società di gestione dell’Aeroporto “Falcone Borsellino” di Palermo.

Nella tradizione dolciaria dell’azienda Fiasconaro, nata nel 1953 a Castelbuono, nel cuore del parco delle Madonie, in provincia di Palermo, giunta alla terza generazione, fanno da cornice i profumi e i sapori della Sicilia. Oggi i suoi prodotti, eccellenza del made in Italy, con le sue punte di diamante nel panettone e nella colomba, sono conosciuti in gran parte del mondo e rivolgono un occhio attento al mercato asiatico; sono apprezzati e riconosciuti per la loro genuinità, per la bontà dei prodotti del territorio, hanno abbellito le tavole di papi, presidenti e corti regali. Un fiore all’occhiello della pasticceria siciliana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: