Eventi

Dal 16 al 25 settembre ritorna a San Vito Lo Capo il Cous Cous Fest

Un evento che mette insieme ottimo cibo, divertimento e grandi emozioni. Un mix di ingredienti che trova in un questo angolo di paradiso incastonato tra due riserve naturali, il suo scenario ideale. San Vito Lo Capo: dove il cous cous fa incontrare culture e popoli diversi, dove si sceglie la pace, l’accoglienza e si dà il benvenuto alla diversità.

Dal 16 al 25 settembre 2022 ritorna a San Vito Lo Capo il Cous Cous Fest, rassegna di enogastronomia del Mediterraneo che ha reso la piccola cittadina balneare capitale mondiale del cous cous, dell’accoglienza e della multiculturalità. Un’avventura cominciata 25 anni fa della quale nessuno avrebbe mai immaginato un’evoluzione così sorprendente. Slogan di questa venticinquesima edizione sarà “Love never stop”.

Ogni giorno, dalle 12 alle 24, sarà possibile degustare le ricette di cous cous presso la Casa del Cous Cous al Waha, sulla spiaggia (altezza via Savoia), la Casa del Cous Cous Sanvitese, sulla spiaggia (altezza Hotel Capo San Vito), e la Casa del Cous Cous dal Mondo (all’angolo tra via Regina Margherita e via Abruzzi).

Oltre 30 ricette diverse, dal cous cous sanvitese a base di pesce, alle varianti più curiose delle tradizioni internazionali, a base di montone, pollo e carni miste, vegetariano e anche senza glutine.

Il cous cous sanvitese è uno dei piatti più conosciuti e apprezzati non solo in Sicilia. Viene condito con la zuppa di pesce, la “ghiotta” e abbondante aglio pestato al mortaio. L’incocciatura” della semola, in un recipiente concavo, “la mafaradda” è un’arte che, nel trapanese, si tramanda da generazioni. Si ottiene e si perfeziona con l’esperienza, eseguendo con le mani dei movimenti rotatori su una manciata di semola, bagnandosi le dita nell’acqua in modo da fare unire i grani in microscopiche palline.

Tantissimi gli artisti che si esibiranno sul palco durante questi dieci giorni: Dargen D’Amico, Eugenio Bennato, Paola Turci, Med Free Orkestra, Ermal Meta, Piero Pelù, Lello Analfino, Orchestra Notte Della Taranta, Shantel, Agricantus, Brama, Eman e Cordio.

L’evento è organizzato dall’agenzia Feedback in partnership con il Comune di San Vito lo Capo e con il sostegno di Bia CousCous, Conad, Electrolux, UniCredit e con il supporto del progetto “Don’t touch”, promosso dalla cooperativa sociale Badia Grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: