Territorio

Castelbuono: la perla del parco naturale delle Madonie, famosa anche per il suo panettone

Castelbuono è adagiato in una valle alle pendici del “Colle Milocca”, inserito tra querce, castagni, ciliegi e frassini, in un territorio di una bellezza naturale da togliere il fiato. La storia scritta di Castelbuono incomincia nel periodo aragonese, ai primi decenni del sec. XIV, quando il paese subentra al casale Ypsigro, per volontà del Conte Francesco I Ventimiglia, al quale si deve la costruzione del Castello. Nel 1595, da Re Filippo II di Spagna, Castelbuono viene elevata a Principato; nel 1632 ottiene il privilegio di potersi fregiare del titolo di Città.

Castelbuono – Foto di Mirko Raimondo

Diviene centro di cultura umanistica, che si tramanda per secoli. Fu sede di Ordini Religiosi. Castelbuono è presente nella storia del Risorgimento e dell’Unità d’Italia, dopo essersi ribellata più volte al sorpruso baronale. Ai “Mille” si aggregarono giovani castelbuonesi; aderisce alla rivolta sociale dei “Fasci Siciliani” del 1893. Gli avvenimenti del secolo XX riportano la partecipazione a momenti storici di rilievo, da parte di cittadini di Castelbuono, che si onora di avere dato eroi per la difesa della Patria e uomini politici insigni nel Parlamento nazionale e siciliano.

Cosa fare e cosa vedere a Castelbuono

Il Castello di Ventimiglia che è simbolo della cittadina. Il castello, voluto dal Conte Ventimiglia, è oggi sede del Museo Civico. Ci sono moltissime chiese, oratori e conventi tra i quali ricordiamo la chiesa di Santa Maria Assunta o Matrice Vecchia, la Chiesa della Natività di Maria o Matrice Nuova, la Chiesa di San Francesco, la Chiesa di Sant’Antonino Martire, la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, l’Oratorio del Rosario, la bellissima Cappella funeraria di Ventimiglia e ancora quella si Santa Maria Assunta.

La città ospita il più importante dei musei del Parco con interessanti collezioni botaniche, geologiche e naturalistiche e con il ciclo di produzione della manna. Famosa la fontana Venere Ciprea al centro della città di Castelbuono costruita durante la dominazione bizantina. Immerso nel bosco, uno dei luoghi più suggestivi, la Chiesa dell’Annunziata, che merita sicuramente una visita.

Quello che sorprende del centro è il grande numero di pasticcerie, Castelbuono infatti vanta una ricca tradizione dolciaria. Famosi i panettoni della famiglia Fiasconaro, una dolce tradizione con i prodotti della nostra terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: