Storie

Carmelo Morreale, “un’anima tormentata come il vento marino…”

Carmelo Morreale, figlio di Giuseppe e di Grazia Vanella. Animo inquieto e ribelle, apparteneva ad una famiglia benestante; il padre era imprenditore. La sua passione per le auto lo portò a partecipare, più volte, alla crono scalata del Monte Erice. All’età di venticinque anni conobbe una ragazza straniera e con lei partì. Gli anni, circa dieci, della sua permanenza all’estero sono avvolti nel mistero. Si dice che si sia concesso ad ogni tipo di vizio e di sregolatezza. Tornato a Trapani si dedicò alla sua arte. L’alcool e la sua instabilità mentale lo portarono spesso ad essere ospite di varie strutture psichiatriche. Oggi è ospite della SALUS, struttura psichiatrica di Salemi.

Nel cuore dei custonacesi per aver preso parte nel 1989 al film 4 carogne a Malopasso, con la regia di Vito Colomba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli relativi

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: